Email Us

info@yourdomain.com

Call Us

+01 3434320324

Find Us

234 Littleton Street

MicroStrategy Inc. Il CEO investe più di 200 milioni di dollari in BTC

Con il bitcoin che si è mosso in modo così furtivo nelle ultime settimane, sembra che diverse aziende stiano cercando di metterci le mani sopra e di aggiungerlo ai loro portafogli in crescita. Una di queste aziende è la società di software di intelligence MicroStrategy Inc., che ha recentemente speso 250 milioni di dollari per circa 21.000 unità di bitcoin.

MicroStrategy è a capo del gioco Bitcoin

Al momento di scrivere, il bitcoin ha subito un altro disastroso calo di circa 600 dollari, passando dagli alti 11.900 dollari ai bassi 11.300 dollari. Non è chiaro se questo sia il simbolo di dove andrà il bitcoin in futuro o se si tratti solo di un piccolo contrattempo. Tuttavia, molte aziende non stanno correndo rischi. Se la valuta ha intenzione di rimanere rialzista, vogliono partecipare all’azione.

Il CEO di MicroStrategy Michael Saylor ha annunciato che è incuriosito dal bitcoin e sta cercando di esplorare ulteriormente le sue proprietà. Ha anche dichiarato che l’oro ha suscitato il suo interesse insieme a diverse altre forme di investimenti alternativi, e sta cercando di non essere così dipendente dalle azioni. Ha anche affermato che il dollaro americano sta svanendo e che la sua posizione nella scala finanziaria sta diventando più difficile da sostenere a causa di diversi „macro fattori“.

Ha spiegato:

Questi fattori macro includono, tra le altre cose, la crisi economica e la crisi della salute pubblica precipitata da COVID-19, le misure di stimolo finanziario del governo senza precedenti, tra cui l’allentamento quantitativo adottato in tutto il mondo, e l’incertezza politica ed economica globale. Riteniamo che, insieme, questi e altri fattori possano avere un significativo effetto di deprezzamento sul valore reale a lungo termine delle valute estere e di molti altri tipi di beni convenzionali, compresi molti dei beni tradizionalmente detenuti nell’ambito delle operazioni di tesoreria aziendale.

Attualmente la società dispone di oltre 500 milioni di dollari in „contante secondario“ che può utilizzare per investimenti futuri. Secondo Saylor, l’azienda ha bisogno solo di circa 50 milioni di dollari per tenere a galla le operazioni quotidiane.

Parlando ulteriormente dell’investimento in bitcoin, Saylor ha menzionato:

Questo investimento riflette la nostra convinzione che il bitcoin, in quanto la valuta crittografica più ampiamente adottata al mondo, sia un’affidabile riserva di valore e un’interessante attività d’investimento con un potenziale di apprezzamento a lungo termine più elevato rispetto al denaro contante. MicroStrategy ha riconosciuto il bitcoin come un asset d’investimento legittimo che può essere superiore alla liquidità e di conseguenza ha fatto del bitcoin la principale partecipazione nella sua strategia di riserva di tesoreria.

I pensieri di Saylor sul bitcoin sembrano riflettere i pensieri di molti trader standard nella comunità dei crittografi, come ultimamente. Con il dollaro USA che si indebolisce ogni giorno, molti si sono rivolti a bitcoin e ad altri altcoin durante questa crisi come mezzo per mantenere i loro portafogli stabili e per coprire la loro ricchezza contro l’inflazione e altre dure condizioni economiche.

BTC è una delle principali attività

Saylor ha commentato ulteriormente:

Troviamo che l’accettazione globale, il riconoscimento del marchio, la vitalità dell’ecosistema, la dominanza della rete, la resilienza architettonica, l’utilità tecnica e l’etica comunitaria del bitcoin siano una prova convincente della sua superiorità come classe di beni per coloro che cercano un negozio di valore a lungo termine.